Airone della LuisianaL’Airone della Luisiana deve il suo nome alla sua diffusione in questo Stato americano, del quale è diventato uno dei simboli. Esso è tuttavia conosciuto anche come Airone Tricolore ed il suo nome scientifico è “Egretta Tricolor”.

Si tratta di un uccello di medie dimensioni, con una lunghezza compresa tra i 60 ed i 75 cm (i maschi sono più grandi) ed un apertura alare di poco inferiore al metro. Come molte specie di aironi, ha una silhoutte sottile grazie alle lunghe zampe ad al lungo collo, che in volo e durante il riposo viene tenuto in una posizione ad “S”. Il piumaggio è identico nelle femmine e nei maschi, con delle variazioni nel periodo riproduttivo: il piumaggio è bianco nel lato inferiore (collo e ventre) e grigio-bluastro nel resto del corpo. Il becco, lungo e sottile, è normalmente di colore giallo con la punta nera, ma nel periodo riproduttivo assume una colorazione bluastra. Anche le lunghe zampe cambiano colore in questo periodo, passando dal giallo-verdognolo al grigio-rosa. Sempre nel periodo riproduttivo diventano anche visibili alcune piume più lunghe sul collo e sul dorso, che formano dei “ciuffi”. I giovani presentano un piumaggio un po’ diverso, con tonalità marroni su testa e corpo. Nonostante la varietà dei colori presenti nel piumaggio, non è uccello particolarmente vistoso ed anzi si mimetizza piuttosto bene nel suo habitat, fatto di acqua ed ombre.
L’Airone Tricolore è diffuso lungo le coste orientali e meridionali degli Stati Uniti e nelle zone costiere del Messico e di altri Stati Centro e Sud Americani, come Brasile e Perù. Vive principalmente in zone paludose, con una preferenza per gli stagni ed i bacini d’acqua di piccole dimensioni piuttosto che per i grandi laghi, e per gli habitat costieri e lagunari piuttosto che per le paludi dell’entroterra.
La sua dieta è composta per la maggior parte di pesci, ma non disdegna crostacei, anfibi, insetti e piccoli rettili. Tende a cacciare da solo nelle acque basse e medie; le sue tecniche di caccia possono essere più o meno statiche, variando dall’agguato alla ricerca attiva ed all’inseguimento delle prede; nonostante le prime siano più efficaci non sono tuttavia più usate delle seconde. Alcuni studi hanno inoltre dimostrato che l’Airone Tricolore riesce ad assumere più velocemente la quantità giornaliera di cibo a lui necessaria rispetto alle altre specie di airone, poiché si nutre di prede tendenzialmente più grandi. E’ particolarmente attratto dalla presenza di cespugli di Hydrilla, tra i quali cerca le sue prede posizionandosi strategicamente su una foglia di loto.
La nidificazione avviene nella prima metà di marzo in grandi colonie, che spesso comprendono altre specie di aironi ed altri uccelli acquatici. Il luogo nel quale costruire il nido viene scelto dal maschio preferibilmente in acque basse, dove la maggiore concentrazione di prede consentirà ai genitori di nutrire più facilmente i pulcini. Il nido, che consiste in una piattaforma costruita con materiali vegetali, viene costruito da entrambi i genitori che provvedono insieme anche alla cova delle uova (in genere 3 o 4, ma possono arrivare a 7) ed al nutrimento dei piccoli che ne nascono dopo 20-25 giorni. Come in molte altre specie di aironi, le uova non si schiudono tutte insieme e gli ultimi nati hanno in genere minori possibilità di sopravvivere, poiché i fratelli più grandi sono più forti ed abili di loro nell’appropriarsi del cibo; la sopravvivenza dopo 2 settimane dalla schiusa è comunque piuttosto alta, intorno al 70,5%. I pulcini diventano adulti in poco più di un mese.
Alle altre specie di aironi li accomuna anche la sensibilità alla qualità del loro ambiente, che consente di “usarli” come indicatori ecologici; al contrario di altre specie che si adattano facilmente ai cambiamenti nelle specie predabili, l’Airone Tricolore preferisce cambiare il proprio habitat piuttosto che la propria dieta.

Guarda anche:

  • Exotic ShorthairExotic Shorthair Exotic Shorthair-Per gli amanti dei gatti, il “principe” dei salotti è in assoluto il persiano. Ma non sono tutte rose e fiori: il persiano richiede una grande manutenzione soprattutto per […]
  • Bichon Havanais AvaneseBichon Havanais Avanese La leggenda vuole che il cane di razza Bichon Havanese abbia le sue origini a Cuba al punto che è considerato anche il cane nazionale cubano ed è facile trovare cani di questa razza nelle […]
  • ManxManx Il Manx, o gatto dell’Isola di Mann, è originario per l’appunto della piccola isola Mann, situata tra Regno Unito ed Irlanda. Le sua provenienza originaria non è chiara, ma sicuramente […]
  • Pastore della briePastore della brie Il pastore della Brie, conosciuto anche come Briard, è un cane magnifico per aspetto e portamento, particolarmente intelligente e affettuoso. Appartiene a una razza canina di origine […]
  • Cane dei faraoni (Pharaon Hound)Cane dei faraoni (Pharaon Hound) Il cane dei faraoni (o Pharaon Hound) è un cane di taglia media di origini maltesi.
    Esso è chiamato così per la notevole somiglianza con il Tesem, il cane rappresentato nei geroglifici […]