BalineseIl gatto balinese è una razza felina a pelo lungo, originario degli Stati Uniti, in quanto negli anni cinquanta del novecento, nacque un gattino a pelo lungo da una cucciolata di gatti siamesi e si trattava di una mutazione genetica. Il balinese nasce dall’incrocio di siamesi e gatti a pelo lungo e sono stati riconosciuti come razza a sé stante, soltanto nel 1961; il suo nome deriva dalle movenze aggraziate del gatto, che ricorda le danzatrici dei templi di Bali.
Il Balinese si trova a metà strada tra i gatti grandi e i gatti piccoli, essendo di taglia media, infatti il suo peso può variare da un minimo di due chili, ad un massimo di cinque chili ed ha un corporatura snella e le ossa sottili. La testa di questa razza di gatti è sottile e allungata, ben proporzionata con il resto del corpo, le orecchie invece sono appuntite, rivolte all’insù e larghe alla base; il colore degli occhi è molto intenso e con sfumature di blu variabili, di forma orientale e molto distanti l’uno dall’altro. Il naso del balinese è appuntito e lungo, mentre le zampe sono alte e slanciate; per quanto riguarda la coda, essa deve essere lunga e sottile, ma con molti peli. I colori del mantello possono variare in base alla provenienza del gatto e quindi si ha il Seal point quando il corpo è di color marrone crema con le orecchie e la coda di colore scuro; il blue point appartiene ai gatti col mantello azzurro chiaro che tende al bianco; il liliac point quando il manto è color ghiaccio e la coda e le orecchie di colore grigio. Infine si ha il Chocolate point quando il corpo è di color avorio ed il resto è di marrone scuro.
La vita media del balinese si aggira intorno ai quindici o sedici anni, durante la quale conduce un’esistenza spensierata; il suo carattere ha un’inclinazione molto socievole, infatti si affeziona e si lega a tutta i componenti della famiglia di cui fa parte. E’ molto intelligente e sa richiamare l’attenzione dei padroni, riuscendo a cambiare umore molto spesso; è abituato a vivere in appartamento, ma ha bisogno di molto spazio personale, infatti l’ideale sarebbe un terrazzo su cui farlo muovere in tutta libertà. Uno dei suoi difetti è che non sopporta molto il freddo ed è intollerante ai cambi repentini di temperatura; il mantello del balinese ha bisogno di molte cure, infatti va spazzolato ogni giorno per eliminare i nodi, con spazzole apposite, e sa ricambiare in modo molto affettuoso le cure che gli vengono rivolte. L’alimentazione di questa razza di gatti prevede l’alternanza tra cibo secco e cibo umido, con qualche integrazione di vitamine durante i periodi di gravidanza o di spossatezza dell’animale; i balinesi si riproducono molto presto, infatti raggiungono la pubertà prima di ogni altro gatto a pelo lungo, ma bisogna stare attenti a non farli accoppiare subito. Sono dei genitori eccellenti, infatti riescono a giocare molto con i propri cuccioli e non li abbandonano prima che riescano a raggiungere la propria autonomia. Questo gatto ha bisogno di molte attenzioni, in quanto soffre a stare da solo e comunica il proprio disappunto con un miagolio molto dolce.

Guarda anche:

  • Golden RetrieverGolden Retriever Quante volte ci è capitato di incontrare sugli scaffali di un supermercato quel batuffolo di pelo testimonial di una nota carta igienica; quel cucciolo dal pelo “color oro”, chiamato i […]
  • Agelasticus cyanopusAgelasticus cyanopus
    L’Agelasticus Cyanopus è un uccello appartenente alla famiglia dei Passeriformi e più precisamente nel ramo degli Itteridi. Il suo aspetto generale è in effetti simile a quello del […]
  • BeagleBeagle Il Beagle è un grazioso cagnolino che ha la tendenza a vagabondare, tipica del suo istinto del cacciatore. Non è molto obbediente. Può essere rumoroso, a volte irritante, e mentre molti […]
  • BengalaBengala Il primo tentativo di creare un Bengalese risale al 1963, quando il californiano Jean Sudgen decise di far accoppiare un comune gatto domestico con il suo gatto leopardo asiatico allo […]
  • WhippetWhippet ANNO E LUOGO D’ORIGINE: 1902 – Inghilterra (GRAN BRETAGNA).
    PROVENIENZA: Il Whippet è nato circa un secolo fa, ed è originario della parte nordica dell’Inghilterra. Questa razza […]

Questo potrebbe interessarti: