anglo-araboSempre più spesso nelle competizioni si vedono gareggiare cavvalli di razza anglo araba e non purosangue. Vediamone le caratteristiche e i vantaggi.
Il cavallo Anglo Arabo deriva dall’incrocio di un purosangue inglese con un purosangue arabo o un anglo arabo. Il disciplinare prevede una determinata percentuale di sangue arabo per poter riconoscere un cavallo in questa razza, essa non deve essere inferiore al 25%. Ad esempio incrociando un puro sangue inglese con un puro sangue arabo si ottiene un anglo arabo al 50%, incrociando due anglo arabo al 50% ottengo un anglo arabo al 25% e quindi un cavallo comunque classificabile come anglo arabo, se la percentuale di sangue cavallo di razza arabo scende sotto il 25% non può essere riconosciuto come anglo arabo. Gli allevameni hanno comunque cercato di stabilizzare la razza intorno ad una percentuale ritenuta ottimale di sangue arabo del 37%.
Questo cavallo è detto anche anglo arabo francese perchè è proprio in Francia che si sono sviluppati i migliori allevamenti fin dal 1800, proprio questa lunga tradizione ha reso stabili i caratteri fisici e il temperamento di questa razza. Ottimi esemplari vengono allevati anche in altri Paesi e in Italia si distinguono per qualità soprattutto alcuni allevamenti sardi dove vengono allevati allo stato semi brado e conservano per questo un certo grado di indipendenza che li rende propensi ad un notevole sviluppo muscolare e quindi a raggiungere velocità elevate in competizione, oltre che un temperamento particolarmente “nervoso” infatti viene definito anche il cavallo “pazzo”.
Oltre le percentuali andiamo ora a vedere le caratteristiche peculiari di questa razza.
Si tratta di un cavallo da sella con forma slanciata, caratteristica che lo rende adatto alle competizioni agonistiche.
Sono ammesse tre dimensioni ovvero taglia, grande, piccola e media. Nel caso della taglia grande il cavallo anglo arabo può arrivare oltre 165 cm al garrese e fino a 550 kg, per la taglia media invece l’altezza massima è 165 cm al garrese, massimo 500 kg e infine per la taglia piccola fino a 158 cm con un peso massimo di 450 Kg. Negli esemplari di taglia grande il perimetro dello stinco può arrivare a 21 cm.
Per quanto riguarda il colore sono ammesse diverse tonalità ed in particolare: baio, baio scuro, sauro e varie tonalità di grigio. I peli sono corti, sottili e setosi, mentre il crine è abbondante.
E’ un animale che esprime con il suo corpo particolare fierezza, occhi grandi in perfetta armonia con la testa quadrangolare, narici ampie, coda ricca di crine, orecchie piccole e mobili, collo muscoloso, petto largo e ampio torace, ventre retratto. Nell’insieme tuttte queste caratteristiche conferiscono al cavallo anglo arabo una particolare eleganza e fierezza.
Uno degli elementi che porta molti a scegliere di allevare questo cavallo è l’elevata prolificità e anche precocità sessuale oltre alla facilità con cui si adatta a nuovi ambienti, i tre elementi citati offrono un buon vantaggio economico. Queste caratteristiche unite al carattere docile e alla facilità di addestramento e attitudine a gareggiare fa di questa particolare razza un investimento interessante.
Le note caratteriali derivano la loro specificità proprio dall’incrocio delle due razze infatti si possono distinguere la velocità che contraddistingue il purosangue inglese con la resistenza e particolare intelligenza che invece contraddistingue il cavallo arabo.
E’ un cavallo molto versatile e le gare in cui può essere sfruttato in modo ottimale sono salto ad ostacoli, corse al galoppo, polo ed endurance.

Guarda anche:

  • AppaloosaAppaloosa L’Appaloosa è una razza equina proveniente dal Nord America, discende dai cavalli introdotti dagli spagnoli nel XVI secolo. Questo particolare nome deriva dal fiume Palouse che delimitava […]
  • HimalayanoHimalayano Il gatto Himalayano è una varietà di persiano, però con le caratteristiche e i “colori” del gatto siamese. Di quest’ultimo la leggenda dice che le parti “fredde” del gatto, ossia le sue […]
  • Saluki o Levriero PersianoSaluki o Levriero Persiano Chi non ha mai notato l’eleganza del  cane levriero persiano? ecco di segutio le caratteristiche fisiche e caratteriali che lo contraddistinguono. Il levriero persiano è conosciuto anche […]
  • KeeshondKeeshond Il Keeshond, noto anche con il nome di Wolfspitz, è un cane originario della Germania. Il suo mantello folto caratterizzato da un gioco di sfumature lo rendono un cane facilmente […]
  • Airone azzurro minoreAirone azzurro minore
    L’Airone Azzurro Minore (nome scientifico Egretta Cerulea) è un uccello appartenente all’ordine dei ciconiformi, di cui fanno parte cicogne ed aironi. Si tratta di un uccello di medie […]

Questo potrebbe interessarti: