Pastore polacco di pianuraIl Cane da pastore polacco di pianura, conosciuto anche come Pastore polacco di Vallèe o Polish Lowland Sheepdog, è una cane da pastore del gruppo Pastori e Bovari. Razza autoctona della Polonia, molto probabilmente vi è giunta in tempi molto antichi: addirittura nel periodo neolitico, forse al seguito di pastori nomadi provenienti dall’Oriente.

Grazie al suo isolamento, si è mantenuta pura e intatta per secoli, subendo solo le normali mutazioni dovute ai fattori ambientali; nel XVIII secolo, alcuni allevatori polacchi si impegnarono ulteriormente a preservare questa purezza, con un’attenzione particolare all’omogeneità di tipo e di carattere, ancora oggi riscontrabile negli esemplari attuali.Nel secolo successivo, questo cane rischiò poi di scomparire a seguito delle trasformazioni subite dall’economia pastorale: lo salvarono due nobildonne polacche, Rosa Zoltowska e Czetwetynska Grocholska. Il loro allevamento, negli anni Venti, partì infatti dai pochi esemplari rimasti nel tentativo di recuperare la razza. Fu un successo, e nel 1947 si arrivò al primo standard.

Aspetto:
Il Pastore polacco di pianura è un cane di taglia media, massiccio e solido, molto simile al “Cane da pastore bergamasco” italiano e al “Pastore catalano” spagnolo. Forse queste razze hanno un’origine comune in quei Pastori asiatici dei primitivi popoli nomadi da cui discenderebbe la maggior parte delle razze di cani da pastore europei.Essendo cani da lavoro, i Pastori non devono mai avere una corporatura fragile e delicata. Al contrario devono essere dotati di una buona muscolatura e di un’ossatura forte e ben strutturata.
Il Pastore polacco di pianura ha un pelo folto e denso, spesso con un morbido sottopelo. Gli occhi sono ovali e di media grandezza, sempre di colore nocciola. La coda è alta, i piedi ovali e con le dita lievemente arcuate. La testa è di grandezza media, con cranio e muso della stessa lunghezza ed orecchie pendenti.

Carattere:
Molto vivace, intelligente e facile da addestrare, questo cane è stato impiegato per secoli nella custodia delle greggi, ma lavora bene anche come cane da guardia.Resiste a tutte le condizioni ambientali, anche alle più sfavorevoli, ed è un amico socievole ed allegro: per questo è il compagno di giochi ideale per i bambini ed un ottimo cane da compagnia.Dotato di buona memoria, di un ottimo olfatto e di un’eccezionale prontezza di riflessi, è diffidente con gli estranei ma estremamente docile ed affettuoso con il padrone. Ciò non gli impedisce di sfoderare tutta la sua grinta quando qualcuno sta invadendo il suo territorio: per questo è bravissimo a fare la guardia e difendere la proprietà.

Colori ammessi:
Tutti i colori e tutte le macchie.

Difetti fisici ricorrenti:
Testa rotonda, canna nasale convessa o concava, carattere nervoso, mantello ispido, misure fuori standard.

Cure
Il Pastore polacco di pianura ha la tendenza ad ingrassare, per cui è sempre raccomandabile curare la sua dieta e fargli fare molto moto. Il suo mantello richiede spazzolate quotidiane ed una toelettatura completa una o due volte la settimana.

Standard fisici richiesti:
Per gli esemplari maschi, l’altezza richiesta è compresa fra i 43 e i 52 centimetri; per le femmine, tra i 40 e i 46 centimetri. Il peso previsto dallo standard è di solito fra i 13 e i 17 kg.
Tronco: di forma rettangolare, con dorso piatto e muscoloso e torace profondo, di media lunghezza.
Pastore polacco di pianuraTesta: di medie dimensioni, con cranio leggermente bombato e canna nasale dritta.
Dentatura: completa e forte, con chiusura a tenaglia.
Collo: forte e muscoloso, come la spalla.
Coda: corta o appena accennata.
Pelo: folto, spesso e grosso. I lunghi peli della testa ricadono sugli occhi con il caratteristico effetto “frangia”

Guarda anche:

  •  Pastore belga malinois Pastore belga malinois Il Cane da Pastore Belga Malinois è originario dell’Europa Nord Orientale e prende il nome dall’antica città di Malines, nella provincia di Anversa. Secondo gli esperti discenderebbe dagli […]
  • Pastore belga groenendaelPastore belga groenendael Il cane da pastore belga proviene dallo stesso ceppo del più diffuso pastore tedesco. Ne esistono quattro tipologie, Groenendael, Laekenois, Malinois e Tervueren che differiscono solo per […]
  • Pastore belga laekenoisPastore belga laekenois Il Pastore Belga Laekenois si ritiene provenga da un ‘incrocio tra il bovaro delle Fiandre e uno Schnauzer gigante ma sull’origine esistono molti dubbi in quanto pare che la razza si sia […]
  • Pastore della briePastore della brie Il pastore della Brie, conosciuto anche come Briard, è un cane magnifico per aspetto e portamento, particolarmente intelligente e affettuoso. Appartiene a una razza canina di origine […]
  • Pastore belga tervuerenPastore belga tervueren Il Pastore belga Tervueren deve il suo nome alla città omonima che si trova in Belgio a pochi chilometri da Bruxelles. E’ una varietà di cane, che la Federazione cinofila Italiana include […]