Levriero irlandese ( Irish Wolfhound)Il levriero irlandese, chiamato anche Irish Wolfhound, si presenta come una razza canina grazie a George Augustus Graham intorno alla fine del XIX secolo. Si tratta di una razza di cane tra le più grandi, con il garrese (cioè la taglia alla spalla) che supera gli ottanta centimetri. Dal punto di vista caratteriale, si rivela decisamente docile e gentile nei confronti delle persone, manifestando aggressività unicamente nel caso in cui senta di dover difendere il proprio padrone o pensi di essere minacciato.

Il suo mantello, a pelo ruvido, richiede una cura costante e attenzioni particolari. Come detto, la razza del levriero irlandese è relativamente recente, e fu creata alla fine dell’Ottocento per dare origine a un cane che assomigliasse all’Irish Hound, specie mitica che gli antichi Celti allevavano come animale da guerra e che risale almeno a duemila anni fa.

Quindi, lo scozzese Graham decise di incrociare esemplari di borzoi russo e di alano tedesco con Scottish Deerhounf, per provare a ricreare quei cani che, nelle saghe irlandesi, venivano segnalati come di grande valore, sia durante la guerra che durante la caccia.

Dal punto di vista strettamente sanitario, i maschi del levriero irlandese presentano una altezza minima di settantanove centimetri, con un peso minimo pari a cinquantaquattro chili; per quel che riguarda le femmine, invece, l’altezza minima tocca i settantuno centimetri, a fronte di un peso di quaranta chili. Questa razza viene indicata come graoioide: la corporatura è massiccia e potente, lunga e maestosa e contraddistinta da notevole grazia e raffinatezza. Il dorso, in particolare, non è molto esteso, mentre l’addome è sollevato e la groppa ampia.

Gli arti anteriori sono potenti e rettilinei, mentre i muscoli delle spalle, alquanto robusti, si presentano come inclinati e ottimamente sviluppati. In generale, è molto sviluppata l’intera struttura muscolare, in tutto il corpo; i muscoli degli arti posteriori lo sono ancora di più. Gli arti posteriori, tra l’altro, sono rettilinei e allungati, e caratterizzati da cosce robuste; il garretto è basso. Particolari i piedi, con dita molto strette, unghie piccole e curvate, decisamente energiche. Le zampe sono grandi e arcuate, e favoriscono un movimento dinamico e veloce. Il levriero irlandese, in effetti, si sposta in maniera elegante, quasi snodata: una sensazione favorita anche dalla testa allungata e dal muso appuntito. La testa ha uno stop non molto evidente, e viene portata con fierezza. Il cranio non è molto grande, mentre il tartufo è sempre scuro.

Per quel che concerne l’utilizzo, il levriero irlandese si rivela un ottimo cane da compagnia, che è abituato a seguire il proprio padrone da qualunque parte; nei tempi antichi veniva impiegato, inoltre, nelle arene come lottatore contro leoni e orsi, ma anche utilizzato per contrastare i lupi che irrompevano sul territorio europeo.

Levriero irlandese ( Irish Wolfhound)Si presenta, quindi, come un eccellente cane da guardia, ma anche un abile cacciatore, specialmente di coyote, lupi, cinghiali e cervi. Vale la pena di citare, tra i difetti, un collo poco equilibrato, troppo poco esteso, e talvolta casi di criptorchidismo, prognatismo e carattere violento. Nella maggior parte dei casi, comunque, esso sa adattarsi nel migliore dei modi alla vita domestica, pur privilegiando i grandi spazi aperti in cui ha la possibilità di tenersi costantemente in forma e muoversi molto.

Il levriero irlandese, in conclusione, può essere addestrato con facilità, e sarà amorevole con l’intera famiglia, pur essendo caratterizzato dalla tendenza a legarsi soprattutto a una persona.

Guarda anche:

  • Lagotto RomagnoloLagotto Romagnolo Il Lagotto Romagnolo, conosciuto anche semplicemente come Lagotto, ha un’origine molto antica, infatti è presente in molti quadri di pittori famosi del rinascimento e nelle zone paludose […]
  • Akita InuAkita Inu ORIGINI L’Akita Inu è una razza molto antica, di origine giapponese. Il termine Akita deriva dal nome di una regione giapponese situata nella parte settentrionale dell’Isola nipponica di […]
  • Bovaro delle FiandreBovaro delle Fiandre Origine: Francia – Belgio
    Sezione: gruppo I
    Tipo: cane da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri)
    Taglia: media
    Altezza al garrese: maschio da 62 a 68 cm, femmina da 59 a 65 […]
  • BeagleBeagle Il Beagle è un grazioso cagnolino che ha la tendenza a vagabondare, tipica del suo istinto del cacciatore. Non è molto obbediente. Può essere rumoroso, a volte irritante, e mentre molti […]
  • OtterhoundOtterhound L’Otterhound, nome derivato dalla definizione Chien de loutre, significa letteralmente cacciatore di lontre. In effetti questa specie venne utilizzato proprio a questo scopo. Quando questo […]

Questo potrebbe interessarti: