BulldogIl bulldog è un cane di tipo molossoide, molto diffuso in Italia, di cui sono note tre diverse razze: il bulldog inglese, che è il più comune, il bulldog francese ed il bulldog americano.
Le origini del bulldog inglese non sono completamente certe, ma sembra che derivino da mastini asiatici che nell’antichità venivano importati in Bretagna tramite i commercianti fenici per i combattimenti contro animali feroci e schiavi. Intorno al 1600 questi cani vennero chiamati bulldog, ovvero “cane toro” perché erano utilizzati per combattere appunto contro i tori.

Poi questi spettacoli sanguinosi, nel 1835, divennero illegali ed i bulldog, non più popolari come prima, cominciarono a diminuire numericamente ed a perdere le caratteristiche aggressive dei cani da combattimento.

L’aspetto del bulldog è alquanto particolare, tanto che qualcuno lo definisce “paradosso naturale”, proprio per la stranezza delle sue forme. E’ un cane di taglia piccola, quindi di bassa statura, ma molto largo, robusto e massiccio, il cui peso è intorno ai 25 kg per i maschi, mentre le femmine pesano sui 22-23 kg. Il bulldog ha il petto ampio, il dorso corto ed il tronco compatto, la testa piuttosto grande rispetto al corpo e la muscolatura molto sviluppata.
Il muso è rugoso, il collo largo e muscoloso, le orecchie con l’attaccatura particolarmente alta.
La coda è bassa, dalla forma rotonda, il pelo è corto, morbido e compatto. I colori del bulldog possono variare dal bianco di diverse sfumature, al fulvo e al marrone.

Al contrario delle sue origini di cane combattente, il bulldog oggi è un cane estremamente docile, calmo e paziente, che si affeziona moltissimo al padrone e rappresenta un compagno di giochi ideale per i bambini di casa, oltre ad essere protettivo verso di loro come anche verso gli altri componenti della famiglia.

ENTRA NEL FORUM PROPRIETARI DI CANI  ORA!

Oppure entra a far parte di un GRUPPO per condividere con le tue esperienze con altri amici, se non esiste clicca QUI per richiedere l’attivazione del nuovo gruppo. Oppure contatta gli iscritti QUI

 
Comunque la sua evidente docilità non deve scoraggiare il padrone dall’imporre una necessaria disciplina, fin da cucciolo, altrimenti diventerà un cane piuttosto disobbediente.

Inoltre il bulldog tende ad essere per natura alquanto pigro, quindi si trova perfettamente a suo agio in casa e può essere considerato un cane da appartamento, ma una moderata attività fisica quotidiana è consigliata, sempre meglio una breve passeggiata perché, non riuscendo a regolare bene le proprie forze, se comincia a correre lo fa in maniera istintivamente eccessiva e questo gli provoca un rapido crollo fisico.

Purtroppo, nonostante la sua massiccia costituzione fisica, il bulldog non ha un’aspettativa di vita molto lunga perché è soggetto a diversi problemi fisici, dovuti soprattutto al parto nelle femmine, ed in generale al fatto che non sopporta grandi sforzi fisici.
Ecco perché, a detta di numerosi allevatori, allevare un bulldog non è facile: i costi da sostenere sono generalmente più alti rispetto a quelli necessari per altre razze di cani, perché oltre all’alimentazione spesso hanno bisogno di vitamine e di cure veterinarie.
Inoltre il bulldog sembra essere particolarmente sensibile agli sbalzi di temperatura e non sopporta bene il caldo perché soggetto a colpi di calore, ma neppure un clima troppo freddo gli è salutare, né troppo umido, perché può avere problemi respiratori a causa della struttura particolare del naso.

Il bulldog è un cane che richiede molte cure anche a livello igienico, infatti è necessaria la pulizia frequente del manto e soprattutto quella quotidiana delle rughe del muso, dove possono annidarsi germi e batteri, utilizzando l’acido borico.
Bisogna inoltre seguire il bulldog nei suoi comportamenti sempre con molta attenzione perché un altro aspetto del suo carattere è che rarissimamente si lamenta o piange, neppure in caso di dolore o altri problemi, quindi non è facile capire se sta bene o se ha bisogno di qualcosa.

Guarda anche:

  • Pastore tedescoPastore tedesco La razza del Pastore Tedesco è una fra le più diffuse, tanto da essere considerato un cane esemplare.
    Nasce in Germania intorno alla fine del XVII secolo per mano degli allevatori […]
  • Pastore belga tervuerenPastore belga tervueren Il Pastore belga Tervueren deve il suo nome alla città omonima che si trova in Belgio a pochi chilometri da Bruxelles. E’ una varietà di cane, che la Federazione cinofila Italiana include […]
  • Arabo ShagyaArabo Shagya DATI STORICI La nascita di questa razza di origine ungherese risale al lontano 1789 grazie all’imperatore d’Austria e Re d’Ungheria Giuseppe II. L’idea era di allevare un cavallo da […]
  • CeylonCeylon Il Ceylon è una razza felina a pelo corto e di grandezza medio-piccola che rientra a pieno titolo tra le specie naturali sulle quali l’uomo non è intervenuto creando ibridi o sperimentando […]
  • Alaskan MalamuteAlaskan Malamute ORIGINI
    L’Alaskan Malamute è un cane originario dei paesi nordici americani, in particolare delle zone comprese tra l’Alaska e la Groenlandia. Erano usati, e ancora oggi lo sono, come […]

Questo potrebbe interessarti: