bouledog franceseRazza canina di origini incerte, il bouledog francese è un molossoide che, secondo alcune fonti, nasce dall’incrocio di due molossi di taglia piccola, il Toy bulldog e il Ratier, esemplari molto diffusi nella Francia dell’Ottocento. Secondo altri è invece una derivazione del bulldog inglese, anche se di taglia più piccola (toy buldog). Curiosità storica: il bouledogue francese fu anche il cane preferito del re Edoardo VII d’Inghilterra.

L’aspetto fisico è facilmente riconoscibile: è di corporatura possente e compatta, di solida ossatura, con muso e coda corti e naso schiacciato. Il tartufo è sempre nero. Ha la testa larga e squadrata, la pelle solcata da molte rughe, occhi bassi e lontani dalle orecchie, di colore scuro e leggermente sporgenti. Il dorso è abbastanza ampio e muscoloso, con un torace “a botte”. La tipicità di questa razza è nelle orecchie, perennemente erette e “a pipistrello”.

Solitamente, in un bouledog francese in buone condizioni, il peso oscilla dagli 8 ai 14 kg e la lunghezza è di circa 30 cm al garrese. Il il mantello è raso, lucido e soffice, con colori che implicano tutte le sfumature del fulvo – con più o meno striature scure che, se molto ampie, lo fanno sembrare quasi nero – oppure bianco pezzato/tigrato o interamente bianco (in questo caso viene classificato tra gli “striati fulvi con macchie bianche predominanti”).

E’ definito il perfetto cane da compagnia – ed infatti l’iconografia classica lo dipinge sempre nei salotti bene della Belle Epoque, accovacciato ai piedi della “dame” di turno – in quanto difficilmente si stacca dal padrone. E’ intelligente, dinamico, molto socievole e particolarmente sensibile, tanto che a volte assume pose che denotano un particolare stato d’animo (fa spesso l’offeso, il geloso o l’adirato) facilmente riconoscibile! Il suo estremo attaccamento al padrone rivela anche una sua predisposizione alla guardia o alla difesa personale. Per le stesse ragioni soffre molto la separazione ed è preferibile quindi abituarlo sin da cucciolo, ma gradualmente, ai momenti di solitudine. Insomma, il suo carattere è comunque docile e buono, a dispetto dell’apparenza fisica da mastino! Grazie a queste caratteristiche, unite al fatto che è anche un gran giocherellone, il Boule è anche particolarmente adatto a stare con i bambini con cui normalmente va molto d’accordo.

bouledog francese

Tra l’altro è uno dei cani adatti alla vita d’appartamento, primo perchè privilegia comunque la compagnia del padrone piuttosto che avere a disposizione ampi spazi, ma conducendo una via solitaria. In più il suo pelo raso e privo di odoti molto forti gioca a favore della convivenza domestica. Infatti, non necessita di frequenti sedute di tolettatura.E’ inoltre molto sveglio, vivace ed atletico, anche sprezzante del pericolo. Oltre a queste caratteristiche bisogna anche tener presente che è molto testardo ed ostinato:pertanto per insegnargli a fare – o meglio a non fare – qualcosa, è preferibile catturare il suo interesse o incuriosirlo piuttosto che imporgli comandi con la forza. Basta anche solo fargli cercare l’approvazione del padrone per ottenere ubbidienza, ma è preferibile evitare i rapporti conflittuali!

Come la maggior parte dei molossoidi, soffre particolarmente la stagione calda, quando la canna nasale corta potrebbe causargli maggiori problemi respiratori (punto debole del bouledog francese). Pertanto, è assolutamente sconsigliata un’intensa attività fisica in questi periodi, in particolare nelle ore più calde o comunque sotto l’esposizione diretta del sole. Rifornirlo di acqua costantemente è quindi una buona regola, valida peraltro per tutti i nostri amici a quattro zampe!

Guarda anche:

  • Levriero irlandese (Irish Wolfhound)Levriero irlandese (Irish Wolfhound) Il levriero irlandese, chiamato anche Irish Wolfhound, si presenta come una razza canina grazie a George Augustus Graham intorno alla fine del XIX secolo. Si tratta di una razza di cane […]
  • Cão de Agua PortoguesCão de Agua Portogues Di origine antica, questo braccoido risale ai cani d’acqua del VI secolo a.c. considerati sacri nel Golfo Persico. Nel 1934 la razza fece la sua prima apparizione al salone internazionale […]
  • Podenco IbicencoPodenco Ibicenco Il Podenco Ibicenco è una razza di cani a pelo duro originaria dell’isola di Ibiza ( da qui il nome) e delle Baleari. Discenderebbe da una razza di levrieri giunta nell’arcipelago a […]
  • AppaloosaAppaloosa L’Appaloosa è una razza equina proveniente dal Nord America, discende dai cavalli introdotti dagli spagnoli nel XVI secolo. Questo particolare nome deriva dal fiume Palouse che delimitava […]
  • Pastore delle shetlandPastore delle shetland Il Cane da pastore scozzese delle Shetland o Shetland Sheepdog è un cane da pastore nato da incroci fra il Rough Collie e piccoli cani di razze diverse.

    Secondo alcune fonti, uno dei […]

Questo potrebbe interessarti: