pastore tedescoLa razza del Pastore Tedesco è una fra le più diffuse, tanto da essere considerato un cane esemplare.
Nasce in Germania intorno alla fine del XVII secolo per mano degli allevatori Sparwasser e Max von Stephanitz, rinomato Capitano della cavalleria tedesca, i quali incrociarono sapientemente ben tre razze di cane da pastore allora conosciute, e nello specifico il cane del Wuttemberg, quello della Svevia e quello della Turingia.
Lo scopo primario era quello di creare una nuova razza che possedesse una notevole resistenza per le lunghe traversate ed una notevole versatilità per poter essere sia un guardiano coraggioso ed aggressivo che un docile e fidato compagno di vita, il tutto dedicando una certa attenzione per l’estetica generale del cane che si sarebbe ottenuto.
E fu con questi obiettivi in testa che le loro fatiche vennero degnamente ricompensato con il primo Pastore Tedesco iscritto ufficialmente al registro delle razze, battezzato col nome di Horand von Grafrath, storico capostipite della nobile razza.
Da quel lontano giorno questa razza si è però evoluta, pur mantenendo le caratteristiche peculiari del primo esemplare, distinguendosi grazie alle sue applicazioni in campi come l’antiterrorismo, il soccorso, l’antidroga e la guida per non vedenti.
Ma vediamo ora nel dettaglio le caratteristiche di questo splendido cane.
La sua taglia rientra tra quelle medio grandi, con un altezza media al garrese di 57.5 cm per gli esemplari femmina e di ben 62.5 cm per quelli maschili.
La sua costituzione è perfettamente bilanciata, quindi non eccessivamente sovrappeso ma nemmeno gracile e longilineo come un levriero, ed è proprio questo equilibrio nella sua stazza a renderlo elegante e contemporaneamente possente in ogni suo aspetto.
La testa è il biglietto da visita di questa razza: ha una forma cuneiforme, con orecchie erette e canna nasale diritta; la larghezza del cranio è pari alla sua lunghezza, la quale ha un rapporto di 50:50 col muso, mentre le dimensioni complessive corrispondono a circa il 40% del garrese.
La sua costruzione generica è caratterizzata da solidi arti slanciati, perfettamente aderenti al tronco grazie ad una maestosa muscolatura. L’angolo che si viene a formare tra avambraccio e metacarpo oscilla tra i 20 e i 22 gradi, mentre quello tra scapola e omero è un perfetto angolo di 90 gradi. Gli arti posteriori costituiscono la sede del perfetto andamento della razza, con femore e tibia perfettamente angolati tra loro a 120 gradi, e una lunghezza pressappoco uguale. Quelli anteriori vantano invece un’impalcatura angolare capace di renderlo un ottimo trottatore.
Nel complesso la sua muscolatura è forte e nerboruta , cosa che lo porta ad essere un cane instancabile e resistente.
Un pensiero comune è quello che questa razza soffra, con l’avanzare dell’età, di displasia; in realtà questo problema di salute è comune in gran parte dei cani di taglia medio grande, indi per cui l’unico modo di prevenire in futuro questa problematica è quello di sottoporlo a regolari controlli veterinari.
Il mangime è un altro fattore rilevante per la sua cura e la sua salute, ecco perché è doveroso che l’apporto nutrizionale giornaliero che gli viene somministrato sia adeguato e che rientri nei parametri consigliati (dati facilmente rilevabili sul retro di ogni confezione di cibo per cani che si rispetti).
In conclusione l’eleganza, la versatilità e la possenza di questo splendido animale sono qualità che lo rendono un esemplare capace di prendere l’anima, creando col proprio padrone un legame di fiducia, rispetto e fedeltà indissolubile nel tempo.

Guarda anche:

  • Bichon Havanais AvaneseBichon Havanais Avanese La leggenda vuole che il cane di razza Bichon Havanese abbia le sue origini a Cuba al punto che è considerato anche il cane nazionale cubano ed è facile trovare cani di questa razza nelle […]
  • Airone azzurro minoreAirone azzurro minore
    L’Airone Azzurro Minore (nome scientifico Egretta Cerulea) è un uccello appartenente all’ordine dei ciconiformi, di cui fanno parte cicogne ed aironi. Si tratta di un uccello di medie […]
  • Bovaro delle FiandreBovaro delle Fiandre Origine: Francia – Belgio
    Sezione: gruppo I
    Tipo: cane da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri)
    Taglia: media
    Altezza al garrese: maschio da 62 a 68 cm, femmina da 59 a 65 […]
  • BurmillaBurmilla Il Burmilla è un gatto domestico, nato nel 1981 dall’incrocio tra un Burmese e un Persiano Chinchilla; molto raro, è diffuso principalmente nel Regno Unito,suo luogo d’origine, e in […]
  • Airone bianco maggioreAirone bianco maggiore Fu classificato da Linneo con il nome scientifico di “Casmediorus albus”, ma è comunemente conosciuto per gli esperti di ornitologia con il nome di Airone bianco maggiore. Appartiene […]