Border CollieCon una massa cerebrale pari a quella di un bambino di due anni, il Border Collie è ritenuto fra tutti i cani il più intelligente. Ma non è solo questo a rendere il Border Collie uno dei cani più amati. Il carattere giocoso, l’allegria e la capacità di instaurare rapporti di perfetta sintonia col padrone lo hanno reso un cane apprezzato tanto per la sua instancabile propensione al duro lavoro nella campagna quanto per la sua adattabilità come animale da compagnia.

La razza esiste ormai da diversi secoli. La regina Vittoria del Regno Unito era fra le ammiratrici più entusiaste della razza. Questo contribuì senza dubbio alla diffusione del Border Collie nel mondo.

Le origini della specie sono però avvolte nel mistero. Si suppone, ma non vi è alcuna certezza, che i suoi predecessori furono i cani da pastore da renna che si diffusero in Scozia con l’arrivo dei Vichinghi. Questi esemplari, mischiandosi ai cani da pastore autoctoni, generarono il Border Collie. Nel XIII secolo, la razza si affermò con successo grazie alle sue qualità di ottimo cane da guardia, senza escludere ovviamente la sua insuperabile capacità nella conduzione delle greggi. Malgrado questa razza abbia una storia così lunga e interessante alle spalle, fu solo nel 1976 che venne riconosciuta dal Kennel Club, equivalente dell’Enci italiano, nel registro inglese dei cani purosangue.

Di taglia media, esibisce un aspetto aggraziato e proporzionato dovuto anche alla costituzione atletica che lo contraddistingue, frutto di una lunga selezione non artificiale avvenuta nei difficili terreni inglesi. Il Border Collie risulta perciò essere un cane molto apprezzato anche sotto il punto di vista estetico.

Sebbene il Border Collie più diffuso sia quello bianco e nero, non si escludono nemmeno quelli di altri colori. Abbastanza comuni sono anche le varianti marrone-bianco e Tricolor. Il Tricolor, come indica la parola stessa, sfoggia tre diversi colori, principalmente il bianco, il nero e, in quantità più ridotta, il marrone. Meno diffuso ma di notevole impatto visivo il Blue Merle, con il suo stupendo pelo grigio blu che lo differenzia dalle altre varianti più diffuse. Il bianco in ogni caso non dovrebbe essere mai il colore predominante.

border collie

Per quanto sia un ottimo cane da compagnia, essendo capace di intendersi alla perfezione col padrone, per via della sua indole atletica richiede molto spazio dove poter correre. Cane estremamente energetico, non si accontenta delle solite brevi passeggiate che possono invece bastare nella maggior parte dei casi per le altre razze. Spazi aperti, tantissima campagna e l’occasione di interagire con altri animali sono indispensabili per garantire al cane uno sviluppo sano ed equilibrato tanto fisico quanto emotivo.

Per via delle sue frequenti scorrazzate in spazi aperti, il Border Collie è particolarmente suscettibile a problemi legati ai parassiti. A parte questo, si tratta di una razza molto robusta fortunatamente non incline a malattie di natura seria.

Pur essendo molto legato al padrone, nei confronti del quale dimostra un affetto smisurato, va tenuto sempre in considerazione che la razza è stata selezionata non solo per la pastorizia ma anche come cane di guardia. Può risultare perciò diffidente nei confronti degli sconosciuti. Si tratta comunque di una razza particolarmente facile da addestrare, anche se bisogna fare attenzione: una volta imparato uno schema comportamentale, difficilmente si riuscirà a fargli cambiare abitudini. Bisogna quindi addestrarlo con molta attenzione. I consigli di un addestratore esperto sono sempre preferibili in questi casi, specialmente quando si ha a che fare con dei cuccioli.

Il Border Collie è una razza molto longeva. In media, se favorito dalle giuste cure e la possibilità di fare parecchio esercizio fisico, può superare tranquillamente i quindici anni di età.

Infine una curiosità: la notevole intelligenza della razza sembra essere stata confermata anche da uno studio condotto dai ricercatori americani Alliston Reid e John Pilley. I due esperti di psicologia comportamentale nell’arco di tre anni avrebbero insegnato a un Border Collie femmina di nome Chaser un totale di ben 1.022 parole.

Guarda anche:

  • BirmanoBirmano Il Birmano, o per meglio dire il Sacro di Birmania, è un gatto le cui origini si perdono nella leggenda. Una di esse lo vorrebbe compagno fedele dei monaci dei templi Khmer della Birmania […]
  • Airedale TerrierAiredale Terrier
    Airedale Terrier è il più grande tra i terrier e ha preso il suo nome dalla valle dell’ Aire nello Yorkshire. I guardiacaccia dello Yorkshire utilizzavano i terrier per combattere contro […]
  • Angora TurcoAngora Turco Il gatto appartenente alla razza Angora Turco é un felino solitamente di taglia piccola o media. Originario della Turchia é un felino dotato di una grande eleganza che si può ammirare nei […]
  • ManxManx Il Manx, o gatto dell’Isola di Mann, è originario per l’appunto della piccola isola Mann, situata tra Regno Unito ed Irlanda. Le sua provenienza originaria non è chiara, ma sicuramente […]
  • Bouledog franceseBouledog francese Razza canina di origini incerte, il bouledog francese è un molossoide che, secondo alcune fonti, nasce dall’incrocio di due molossi di taglia piccola, il Toy bulldog e il Ratier, esemplari […]