Alaskan Malamute 2ORIGINI

L’Alaskan Malamute è un cane originario dei paesi nordici americani, in particolare delle zone comprese tra l’Alaska e la Groenlandia. Erano usati, e ancora oggi lo sono, come cani da traino delle slitte da neve per la loro corporatura robusta e per le dimensioni. Allevati da una tribù di eschimesi di ottimi pescatori, chiamata Mahlemiut in seguito Malemute, erano cani molto rispettati da queste tribù per la loro bellezza e la loro forza, capaci di trasportare grandi pesi per lunghe distanze in condizioni climatiche anche molto rigide. La febbre dell’oro della fine dell’ 800 creò una moltitudine di fervidi cercatori d’oro nelle zone dell’Alaska e di conseguenza anche molta richiesta di questi cani; ciò fece si che questa razza venne incrociata con altre, anche se fortunatamente il patrimonio genetico degli Alaskan era molto forte e la loro purezza venne comunque salvaguardata. Verso il 1920 diversi appassionati americani incominciarono l’allevamento di Alaskan Malamute anche negli Stati Uniti e nel 1935 la razza venne ufficialmente riconosciuta dall’American Kennel Club.
Ancora oggi questo cane viene utilizzato nelle gare ufficiali tra slitte da neve.CARATTERISTICHE FISICHE
Le origini di questo esemplare gli hanno permesso di preservare nel corso del tempo un patrimonio genetico molto forte e intatto. Il corpo è muscoloso, con una grossa corporatura, tanto da poter essere scambiato con i Siberian Husky, ma le due razze in realtà sono molto diverse.
E’ un cane di taglia grande, caratterizzato da una testa larga, orecchie triangolari, proporzionate al cranio e perfettamente dritte quando presta attenzione. Il mantello presenta un sottopelo molto lanoso, che fa da isolante contro il freddo, e da un pelo folto di lunghezza media. Il colore del mantello è di solito grigio chiaro o nero, ma può presentare anche tutte le colorazioni intermedie. In ogni caso, ogni esemplare presenta una cuffia di pelo bianco sul muso, sugli arti, sulla parte inferiore del corpo e sulle zampe, caratteristiche che lo contraddistinguono.
Gli occhi sono di colore scuro, con una forma a mandorla abbastanza larghi. I denti sono regolarmente allineati e molto sviluppati, con una chiusura a forbice.CARATTERIALMENTE
E’ un cane che per sua natura è indipendente, ma sa affezionarsi molto bene ai suoi padroni, ed essendo un animale anche piuttosto docile, è inadatto a fare da cane da guardia in quanto tende ad accogliere qualsiasi umano che gli si presenti. E’ abbastanza tranquillo, ma ha comunque bisogno di un padrone che sia capace di addestrarlo con fermezza, altrimenti fa di testa sua. Non è difficile riuscire a fare ciò, in quanto è molto portato al gioco e anche decisamente leale.

 

Date le sue origini, è un ottimo compagno di camminate o escursioni tra la natura.
Il loro antenato è il lupo, quindi tendono a comunicare emettendo i tipici ululati. E’ molto orgoglioso data la sua natura indipendente ed essendo abituato alla vita da branco (come i lupi) ha bisogno di capire subito chi comanda in famiglia; se trova un padrone capace di farsi stimare e rispettare, allora deciderà che il suo ruolo è quello di subalterno e diverrà un cane docile ed obbediente. Al contrario se nessuno lo educa e lo lasciano libero di comportarsi come vuole allora assumerà la posizione di “capobranco” e sarà molto difficile fargli cambiare idea!
Sa adattarsi a climi diversi, anche se logicamente vive meglio negli ambienti freddi. L’importante comunque è che ci sia nel luogo dove vive, spazio per poter correre e essere libero. Se questo non è possibile, non è un problema, riesce a vivere anche in appartamento; la cosa fondamentale è portarlo fuori molto spesso.

In breve il Malamute è: Attivo, vigile, curioso, fedelissimo, intelligentissimo, docile, affettuoso, riservato, adora scavare buche, è pulito e non abbaia.
Allevare un cucciolo di Malamute è un’esperienza unica ed irripetibile!
Verso gli 8 mesi cominceranno a mettere in discussione quello che fino ad oggi consideravano il loro capo, cioè il padrone. Lo sfideranno ogni tanto disubbidiendo ai comandi. In questo caso bisogna essere severi e non dargliela vinta. Ricordatevi che il vostro dolce cucciolone diventerà un bestione di quasi 40 kg che vorrà comandare lui, dormendo sul divano o rubando tutto ciò che gli piace. Tanto è lui il capo!!

Guarda anche:

  • Pernice bianca delle AlpiPernice bianca delle Alpi
    La pernice bianca delle Alpi, il cui nome scientifico è Lagopus Muta, è un uccello di medie dimensioni, presentando una lunghezza media di circa 35 cm ed un peso di 400g., con […]
  • PersianoPersiano Il gatto,elemento costante nella storia delle popolazioni a partire dal 3000 a.C., fonte di superstizioni e credenze,ha sempre destato fascino e ammirazione nell’uomo.

    Ad oggi le razze […]

  • Levriero irlandese (Irish Wolfhound)Levriero irlandese (Irish Wolfhound) Il levriero irlandese, chiamato anche Irish Wolfhound, si presenta come una razza canina grazie a George Augustus Graham intorno alla fine del XIX secolo. Si tratta di una razza di cane […]
  • BobtailBobtail Bobtail è una razza canina la cui origine non è ben definibile. Molti esperti dichiarano che deriva da cani da pastore della Russia occidentale, altri ancora dichiarano che sia originario […]
  • Pastore polacco di pianuraPastore polacco di pianura Il Cane da pastore polacco di pianura, conosciuto anche come Pastore polacco di Vallèe o Polish Lowland Sheepdog, è una cane da pastore del gruppo Pastori e Bovari. Razza autoctona della […]

Questo potrebbe interessarti: