pointer ingleseIl pointer inglese è uno dei più conosciuti e più amati cani da caccia, o più precisamente da ferma, che prende il nome proprio dalla sua capacità innata di puntare la preda (nella lingua inglese “to point”), quindi di assumere la caratteristica posa statuaria.
Le origini della sua razza sono da sempre poco chiare, infatti sia gli allevatori francesi che quelli italiani e spagnoli ne rivendicano la “paternità”, dato che il pointer proviene dall’incrocio fra diverse razze realizzato intorno al 1800.
Tra le varie ipotesi quella del famoso cinologo William Arkwright, il quale affermava che la razza del pointer provenisse dal bracco italiano, arrivato in Inghilterra dai canili di corte francesi che a loro volta importavano i cani dall’Italia.
Ma indipendentemente dalle origini, il pointer è per tutti uno dei cani da cani da caccia migliori, grazie al notevole fiuto ed alla incredibile velocità con cui insegue la preda.

Il pointer inglese appartiene alla razza dei bracchi, è un cane di taglia media, molto veloce ed agile, con un portamento particolarmente elegante.
La sua caratteristica principale è l’ottimo olfatto, che si manifesta fin cucciolo, quando assume la posa da punta in presenza di un’eventuale preda.
Ha il muso quadrato, il collo lungo ed arcuato, le orecchie triangolari pendenti, gli occhi rotondi e grandi. Le zampe sono muscolose e la coda è alla radice più grande, poi si affina vicino alla punta.
Ha il pelo liscio, raso e molto lucente, che può essere di diversi colori a seconda della razza, quindi nero, bianco, marrone, rosso o di altri colori rientranti nelle in queste gradazioni.

Il pointer inglese è un cane robusto che generalmente gode di buona salute salute.
Una delle poche patologie ereditarie di questa razza è l’osteopatia neuropatica, che può causare problemi circolatori e danni al midollo spinale. I sintomi compaiono tra i 3 ed i 9 mesi d’età con il comportamento anomalo di mordersi le dita dei piedi. E’ possibile però che il fastidio ai piedi sia causato da un problema molto più comune, soprattutto in estate, come la tipica infezione da acari, facilmente curabile con prodotti detergenti.
Un’altra malattia di tipo ereditario è la displasia dell’anca, che riguarda l’articolazione del femore. Tale problema può avere origine da fattori genetici ma anche ambientali, come l’iperalimentazione, che provoca una crescita troppo rapida.
Più raramente il pointer può essere soggetto a problemi di nanismo, di tiroide o disturbi cutanei.
E’ importante controllargli sempre le zampe dopo una lunga corsa o una giornata di caccia, e soprattutto le orecchie, perché nell’attività all’aria aperta può succedere che qualche spina si infili nel padiglione auricolare provocando fastidiose infezioni.

Il pointer inglese ha un carattere molto affettuoso e affabile ma anche piuttosto timido, quindi è importante abituarlo fin da piccolo a convivere con le persone di famiglia, altrimenti ci vorrà un po’ di tempo prima che impari a socializzare ed a fidarsi completamente del proprio padrone.
Essendo un cane pacifico e molto paziente, può tranquillamente giocare con i bambini e convivere senza problemi con altri animali che si trovano in casa. Nell’ambiente domestico, infatti, risulta possedere un’estrema calma e pacatezza, al contrario della sua indole scattante che risalta nel momento della caccia.
Ma nonostante il suo notevole senso di adattamento, è bene non considerarlo un semplice cane da appartamento perché comunque il suo istinto è quello di una vita attiva e possibilmente all’aperto, pertanto è consigliabile mettergli a disposizione spazi ampi, come un cortile o un giardino, o nei casi in cui questo non è possibile bisogna almeno portarlo ogni giorno a fare una corsa o una lunga passeggiata.
Consentire al pointer inglese una vita all’aria aperta è estremamente importante, altrimenti potrebbe intristirsi e perdere la sua naturale vivacità.

Guarda anche:

  • Blu di RussiaBlu di Russia

    Il Blu di Russia è un gatto di taglia medio-piccola (4-5 kg) dal caratteristico mantello grigio-azzurrognolo e dagli occhi verdi.La razza è originaria della città portuale russa di […]

  • KeeshondKeeshond Il Keeshond, noto anche con il nome di Wolfspitz, è un cane originario della Germania. Il suo mantello folto caratterizzato da un gioco di sfumature lo rendono un cane facilmente […]
  • Chesapeake Bay RetrieverChesapeake Bay Retriever Originario dell’America del nord e diffusosi poi a macchia d’olio negli Stati Uniti, il Chesapeake Bay Retriver é uno dei Retriver piú noti in America.

    Nel resto d’Europa invece questa […]

  • EuropeoEuropeo Pensiamo a un gatto e subito ci viene in mente lui: longilineo, coda media lunga, pelo medio, testolina tonda e paffuta.Di chi stiamo parlando? Del gatto europeo, ovviamente!
    Si è soliti […]
  • GreyhoundGreyhound Il greyhound, noto in italia anche come levriero inglese a pelo raso, è un cane facilmente riconoscibile per il corpo slanciato, atletico e scattante. Come tutti i levrieri infatti si […]