Barbet CanicheBarbet Caniche…La conoscenza di questo cane ha origini molto antiche e le prime descrizioni risalgono ai Romani conquistatori della Gallia. Ottimo cane da ferma, nel XIV secolo il Dr. Johannes Caius, medico personale della Regina Elisabetta, gli diede il soprannome di “mud dog”, ossia “cane del fango”, soprannome che riassume benissimo l’amore che questo animale ha per l’acqua e gli ambienti paludosi; per tale motivo, infatti, è stato usato per secoli nella caccia in acqua, soprattutto all’anatra, sebbene successivamente sia diventato ospite d’onore nei salotti dell’alta borghesia, perchè considerato cane prestigioso e alla moda. Lo stesso Linneo lo denominò “Canis Aquaticus”, ad ulteriore conferma della sua passione per l’acqua in generale. E’ ricoperto da un pelo riccio, folto e lanoso, che si raccoglie in ciocche, costituendo un’ottima protezione contro l’umidità ed il freddo, e che forma una barba sul mento, da cui, appunto, il nome Barbet. Classificato come un “braccoide”, è un cane di taglia media, con un’altezza di almeno 58 cm al garrese per i maschi e 53 cm per le femmine, ed un peso compreso tra i 15 ed i 25 chilogrammi. Ha un muso squadrato, con una canna nasale larga e corta, coperta da peli molto fitti, tartufo scuro ed uno stop piuttosto marcato; i peli del cranio, rotondo e largo, devono ricadere fino alla canna nasale. Le labbra sono spesse e la pigmentazione delle mucose è nera o marrone. Le orecchie hanno un’attaccatura molto bassa, solitamente all’altezza dell’occhio, larghe e coperte da pelo folto che forma delle ciocche. Particolare rilievo assumono gli occhi, grandi, rotondi, di colore marrone scuro e molto espressivi, specchio della furbizia che contraddistingue questo cane, coperti anch’essi da pelo folto. Il collo è corto e robusto, e continua in un dorso dalla linea leggermente convessa, con groppa arrotondata. Le spalle sono molto oblique, gli arti anteriori muscolosi, le cosce leggermente oblique, i garretti sono bassi ed i piedi rotondi e larghi. La coda è un po’ rialzata, con attaccatura bassa e formante un uncino all’estremità. Il barbet è un cane forte, con muscolatura ben sviluppata in tutte le parti del corpo. Il vello è unicolore, con quattro categorie standard: crema (con sfumature avorio o bionde), oro (con sfumature fulve, grano e bronzo chiaro), rosso focato (con sfumature bronzo, mogano e nocciola) e grigio (con sfumature argento, blu-nero-grigio e nero tigrato), sebbene sia molto comune il colore nero. Sono accettate tutte le combinazioni di sfumatura, purchè questa sia una sola su tutto il corpo. Per la sua natura di cane da caccia, il Barbet è un cane piuttosto rustico e molto resistente, che alza la preda e la riporta al padrone, senza mostrare nessun disagio se l’operazione richiede un tuffo o un soggiorno anche lungo in acqua. E’ un animale che si adatta facilmente ad ambienti freddi, completamente devoto alla persona che se ne prende cura (tipico, questo, di un cane da caccia), ma che si rivela un ottimo cane di famiglia. E’ giocherellone, allegro e molto equilibrato, non incline ad azioni troppo istintive, e questo lo rende un ottimo compagno per i bambini, che, tra l’altro, adora. E’ un cane discretamente intelligente, che può essere addestrato abbastanza facilmente, docile ed obbediente. I difetti che più spesso si incontrano e che sono penalizzabili in ambito garistico sono la testa stretta, il colore chiaro degli occhi, il collo sottile, le sopracciglia corte che lasciano l’occhio scoperto, la coscia piatta, le orecchie corte e sottili, il petto stretto, la groppa piatta, il pelo ruvido e corto, la mancanza di denti; i maschi devono avere entrambi i testicoli discesi nello scroto.

Guarda anche:

  • Saluki o Levriero PersianoSaluki o Levriero Persiano Chi non ha mai notato l’eleganza del  cane levriero persiano? ecco di segutio le caratteristiche fisiche e caratteriali che lo contraddistinguono. Il levriero persiano è conosciuto anche […]
  • Bouledog franceseBouledog francese Razza canina di origini incerte, il bouledog francese è un molossoide che, secondo alcune fonti, nasce dall’incrocio di due molossi di taglia piccola, il Toy bulldog e il Ratier, esemplari […]
  • Podenco IbicencoPodenco Ibicenco Il Podenco Ibicenco è una razza di cani a pelo duro originaria dell’isola di Ibiza ( da qui il nome) e delle Baleari. Discenderebbe da una razza di levrieri giunta nell’arcipelago a […]
  • Airone bianco maggioreAirone bianco maggiore Fu classificato da Linneo con il nome scientifico di “Casmediorus albus”, ma è comunemente conosciuto per gli esperti di ornitologia con il nome di Airone bianco maggiore. Appartiene […]
  • BirmanoBirmano Il Birmano, o per meglio dire il Sacro di Birmania, è un gatto le cui origini si perdono nella leggenda. Una di esse lo vorrebbe compagno fedele dei monaci dei templi Khmer della Birmania […]